Approvato il Bilancio 2022-2024: Palermo Sud si prende cura delle scuole

Approvato il Bilancio di previsione 2022-2024: il Comune di Palermo attiva l’accordo quadro “Palermo Sud” per risolvere il problema dell’edilizia scolastica. Un segnale forte dopo anni di abbandono. Coinvolte decine di scuole statali e asili nido. Un plauso all’assessore Tamajo per la sua proposta ben strutturata. Presto anche fondi per le scuole a nord della città. #Palermo #scuole #edilizia

Attivato l’accordo quadro “Palermo Sud” per l’edilizia scolastica

Il Comune di Palermo ha approvato il Bilancio di previsione 2022-2024, consentendo così l’attivazione dell’accordo quadro “Palermo Sud” per affrontare il problema dell’edilizia e delle manutenzioni delle scuole. Questo rappresenta un segnale importante per il settore scolastico, che da anni è stato trascurato a causa dell’incuria delle precedenti amministrazioni. Il Sindaco Lagalla e l’assessore all’Istruzione e all’Edilizia Scolastica hanno voluto dare una risposta concreta a questa situazione, dopo tante attese.

L’accordo quadro, firmato dall’Assessore all’Istruzione e all’Edilizia Scolastica Aristide Tamajo, riguarda gli istituti statali e gli asili nido. In questa prima fase, le scuole coinvolte sono numerose e comprendono sia istituti che asili nido. Tra gli istituti scolastici figurano Arculeo, Cavallari, Maneri, Ingrassia, Don Milani, Nazaro Sauro, Orestano, Ragusa Moleti, Rosolino Pilo, Emilio Salgari, Rita Borsellino, Rita Atria, Di Vittorio, Guttuso, Lombardo Radice, Mazzini, Mantegna, Bonanno, Borsellino, Maredolce, Oberdan, Quasimodo, Mattarella Bonagia, Montegrappa, Sanzio, Sauro, Franchetti, Nuccio, Verga, Perez Calcutta, Pestalozzi, Cavour, Pirandello, Borgo Ulivia, Padre Pino Puglisi, Scelsa, Scina, Costa, Sperone, Pertini, Antonio Ugo, Vittorio Emanuele III, Capitano Basile, Cesareo, Don Milani, Gramsci. Mentre tra gli asili nido comunali figurano Altarello Carollo, Di Matteo, Oberdan, Palmerino e gli asili nido Braccio di Ferro, Maria Pia di Savoia, La Malfa, Allodola, Ermellino, Il Faro, Libellula, Pellicano, Drago, Marico’ e Pantera Rosa.

L’assessore Tamajo, che merita un plauso, ha strutturato al meglio la proposta coinvolgendo i dirigenti scolastici e prevedendo un call center per le segnalazioni urgenti. Questo dimostra l’attenzione dell’amministrazione verso l’intera città di Palermo. Inoltre, a breve saranno stanziati ulteriori fondi per gli immobili scolastici a nord della città.

Conclusioni

L’approvazione del Bilancio di previsione 2022-2024 da parte del Comune di Palermo ha permesso di attivare l’accordo quadro “Palermo Sud” per l’edilizia scolastica. Questo rappresenta un segnale importante per il settore scolastico, che ha subito negligenze da parte delle precedenti amministrazioni. L’assessore Tamajo ha lavorato in modo efficace coinvolgendo i dirigenti scolastici e prevedendo un call center per le segnalazioni urgenti. L’attenzione dell’amministrazione è rivolta all’intera città di Palermo, e presto saranno stanziati ulteriori fondi per gli immobili scolastici a nord della città.

Rispondi