Palermo istituisce il Garante dei Diritti delle Persone Anziane: un nuovo organo per la tutela e il benessere degli anziani

Il Comune di Palermo istituisce il garante dei diritti delle persone anziane, un organo indipendente che vigila sulla tutela e il rispetto dei loro diritti. Scopri le funzioni e l’importanza di questa figura nel comunicato stampa.

Il Comune di Palermo ha annunciato l’istituzione del garante dei diritti delle persone anziane, in conformità con quanto stabilito dal Regolamento comunale per il garante dei diritti della persona con disabilità. Questo organo monocratico opera in piena autonomia e indipendenza di giudizio e valutazione, senza essere sottoposto a nessuna forma di controllo gerarchico o funzionale. Il garante dei diritti delle persone anziane è nominato dal sindaco e rimane in carica per quattro anni, senza percepire alcuna indennità.

L’assessore Pennino ha dichiarato che l’istituzione di questa figura è stata una scelta responsabile condivisa con le Commissioni IV e VII e i loro presidenti, Salvatore Imperiale e Pasquale Terrani. L’obiettivo è sviluppare una programmazione dedicata alle persone anziane, potenziando il sostegno per i più fragili e organizzando servizi di aggregazione, svago e iniziative mirate.

Le funzioni del Garante

Il Garante dei diritti delle persone anziane ha le seguenti funzioni:

  • Vigilare sull’applicazione delle leggi vigenti in materia di tutela degli anziani a livello cittadino, segnalando eventuali violazioni agli organi competenti;
  • Assicurare che le prestazioni relative al diritto alla salute e al miglioramento della qualità della vita siano erogate a livello comunale, intervenendo anche nei confronti delle amministrazioni inadempienti;
  • Vigilare sul rispetto dei diritti civili e sociali degli anziani e trasmettere le proprie osservazioni agli organi competenti;
  • Controllare la qualità dell’assistenza e dei servizi erogati agli anziani da strutture pubbliche o private convenzionate ed accreditate;
  • Vigilare sulle attività delle strutture sanitarie, sociali e socio-assistenziali pubbliche, segnalando eventuali contesti che richiedono interventi immediati di ordine assistenziale e di sicurezza;
  • Intervenire in caso di omissioni o inosservanze da parte delle strutture e degli enti comunali;
  • Attuare misure di sostegno e tutoraggio degli anziani, segnalando eventuali fattori di rischio o di danno;
  • Proporre risoluzioni per contribuire al pieno rispetto dei diritti degli anziani;
  • Promuovere iniziative di informazione e promozione culturale sui temi dei diritti degli anziani;
  • Promuovere la conoscenza delle leggi vigenti in materia di tutela degli anziani;
  • Proporre iniziative per la concreta attuazione dei diritti degli anziani e della loro tutela;
  • Richiedere l’accesso ai documenti amministrativi a tutela dei diritti delle persone anziane.

Per ulteriori dettagli sulle funzioni del Garante, è possibile consultare la Proposta di Delibera della Giunta Comunale n.343 del 29 agosto 2023.

In conclusione, l’istituzione del garante dei diritti delle persone anziane rappresenta un importante passo avanti nella tutela e nel sostegno degli anziani a Palermo. Questa figura avrà il compito di vigilare sull’applicazione delle leggi, garantire la qualità delle prestazioni erogate e promuovere la diffusione dei diritti degli anziani nella società.

Rispondi