Contraddizione sulle automobili in lista bianca Ztl: la dichiarazione del consigliere Abbate.

Il consigliere Abbate del Comune di Palermo smentisce il danno economico di un milione di euro causato dall'inserimento di automobili in lista bianca Ztl. #NewsPA

A cura di Redazione
07 marzo 2024 20:29
Contraddizione sulle automobili in lista bianca Ztl: la dichiarazione del consigliere Abbate.
Condividi

Il consigliere comunale Antonino Abbate ha rilasciato una dichiarazione in merito al comunicato del presidente della III Commissione consiliare riguardante il danno economico derivante dall’inserimento di 10.300 automobili nella lista bianca Ztl. Abbate ha sottolineato che tra le automobili in lista bianca ci sono le forze dell’ordine, i disabili, gli invalidi, le auto comunali e le auto delle istituzioni, riducendo drasticamente il numero di veicoli effettivamente autorizzati.

Antonino Abbate, membro della III Commissione consiliare, ha chiarito che il valore del danno economico indicato nel comunicato del presidente è da considerare in modo diverso, tenendo conto delle eccezioni previste per le categorie di veicoli autorizzati ad accedere alla Ztl.

Il consigliere Abbate ha quindi contraddetto il comunicato ufficiale, sottolineando che la presenza di automobili appartenenti a forze dell’ordine, disabili, invalidi e istituzioni riduce notevolmente il numero di veicoli effettivamente inclusi nella lista bianca Ztl.

La dichiarazione del consigliere comunale è stata rilasciata in risposta al comunicato del presidente della III Commissione consiliare sul presunto danno economico causato dall’inserimento di un elevato numero di automobili nella lista bianca Ztl.

Il comunicato stampa del Comune di Palermo del 07 Marzo 2024 è stato il punto di partenza per la comunicazione del consigliere Abbate in merito alla questione delle automobili autorizzate nella Ztl e al presunto impatto economico risultante da questa scelta.

✅ Fact Check FONTE VERIFICATA

Ti è piaciuto questo articolo? Seguici...

Via Newsletter

Niente spam, solo notizie interessanti. Proseguendo accetti la Privacy Policy.

Sui Canali Social